Un vino d’autore tra Languedoc e Vallée du Rhône

L’alsaziano Philippe Nusswitz, dopo essere stato riconosciuto Miglior Sommelier di Francia nel 1986, ad un certo punto ha deciso di diventare produttore di vino e nel 2004 ha fondato la propria tenuta ai piedi della catena montuosa del Cévennes tra Languedoc e Vallée du Rhône, la celebre valle del Rodano. Philippe e sua moglie Pascale prediligono vini di qualità genuina e dal carattere distintivo provenienti da 15 ettari di vigneti coltivati con le classiche varietà del sud della Francia: Syrah, Grenache, Cinsault, Mourvedre, Viognier, Grenache Blanc, Roussanne e Marsanne. Il Syrah è il protagonista di due vini veramente degni di nota: Orenia Rouge, sotto la denominazione Duché d’Uzès, e Miratus Rouge, una riserva che si qualifica come un IGP Garde. Miratus è la quintessenza del suo sentire, radicato nella sua terra d’origine, Duché d’Uzès. Un territorio estremo e arido, composto da rocce calcaree, ghiaia e argilla rossa, sul quale i vigneti, celati da macchia mediterranea, di Syrah, Grenache e Mourvedre, hanno sofferto prima di donare un vino eccezionale. Note intensamente balsamiche di timo e alloro, arrotondate dai sentori di more e mirtilli appena colti. Bocca distesa con un tannino di grande finezza, equilibrata dell’affinamento in rovere, che chiude su un allungo fresco e persistente.
Philippe Nusswitz ha voluto creare con Orenia un compendio dei territori dove sono poste le sue vigne, nellla Valle del Rodano. Si tratta di un blend di diversi vigneti caratterizzati da suoli differenti, che vede protagonista il Syrah con un saldo di Grenache. E’ un vino generoso con una sorprendente freschezza, che beneficia della vinificazione in cemento per mantenere una schiettezza aromatica avvincente, tanto da rendere la bevibilità davvero instancabile. Vi sfidiamo a non terminare la bottiglia, magari accompagnandola ad uno dei piatti italiani per antonomasia: gli spaghetti al pomodoro, purissimi, senza parmigiano, o per i più golosi con una spolverata di ricotta leggermente affumicata.

Per noi è stato un Coup de Coeur…